Sommario

oggi è Martedí 23 luglio 2019



Cerca
Servizi on line

Servizi on line


Pubblicità legale
Organismi di Partecipazione

Pari Opportunità

Associazionismo

Partecipazione dei cittadini


Aggiornato Lunedí 20 febbraio 2017
DICHIARAZIONE DI ACCESSIBILITA´

PREMESSA E NORME DI RIFERIMENTO

Ai sensi di legge ( Legge 9 gennaio 2004 , n. 4   e Decreto Ministeriale 8 luglio 2005 su www.pubbliaccesso.gov.it ) per accessibilità si intende:

“la capacità dei sitemi informatici , nelle forme e nei limiti consentiti dalle conoscenze tecnologiche, di erogare servizi e fornire informazioni fruibili, senza discriminazioni, anche da parte di coloro che a causa di disabilità necessitano di tecnologie assistive o configurazioni particolari”.

Il Decreto Ministeriale 8 luglio 2005 ha definito, tra l'altro,   i requisiti tecnici di accessibilità   e la metodologia per la verifica tecnica.


VERIFICA TECNICA

Ai sensi dell'articolo 2, citato Decreto,la verifica tecnica si articola nelle seguenti attività:

a) riscontro, con sistemi di validazione automatica, della rispondenza alla sua definizione formale del linguaggio a marcatori utilizzato;

b) verifica dell'esperto tecnico sul corretto utilizzo semantico degli elementi e degli attributi secondo le specifiche del linguaggio a marcatori impiegato, anche mediante l'uso di strumenti semiautomatici di valutazione allo scopo di evidenziare problemi non riscontrabili dalle verifiche automatiche;

c) esame della pagina con varie versioni di diversi browser grafici in vari sistemi operativi ;

d) verifica delle differenze di luminosità e di colore tra il testo e lo sfondo ;

e) redazione di un rapporto nel quale l´esperto tecnico indica la conformità, la non conformità o l'eventuale non applicabilità di ogni singolo requisito della pagina esaminata.


Attività espletata:

a) il riscontro è stato effettuato con i sistemi di validazione automatica HTML, HTML Tidy;

b) la verifca è stata effettuata solo con strumenti automatici;

c) l´esame è stato effettuato con i browser grafici Microsoft Internet Explorer, Mozilla, Opera 7.54 nei sistemi operativi Windows e Linux;

d) la verifica   della differenza di luminosità è sempre risultata uguale o superiore a 125 ( di media 255,   secondo le prescrizioni di legge il risultato deve essere non inferiore a 125) , mentre la differenza di colore èrisultato di media 765 ( secondo le prescrizioni di legge il risultato deve essere non inferiore a 500);

e) la verifica dei requisiti prescritti è stata effettuata "in maniera globale" ( come da esito di seguito riportato per ogni singolo requisito) ma non è stato redatto rapporto per ogni pagina esaminata.


[torna su]



Autovalutazione rispetto ai 22 requisiti di accessibilità per i siti internet di cui all'Allegato A articolo 4 del Decreto Ministeriale 8 luglio 2005


Requisito 1 :

Realizzare le pagine e gli oggetti al loro interno utilizzando tecnologie definite da grammatiche formali pubblicate nelle versioni più recenti disponibili quando sono supportate dai programmi utente. Utilizzare elementi ed attributi in modo conforme alle specifiche, rispettandone l'aspetto semantico:

a) per tutti i siti di nuova realizzazione utilizzare almeno la versione 4.01. dell'HTML o preferibilmente la versione 1.0 dell'XHTML , in ogni caso conDTD ( Document Type Definition - Definizione del Tipo di Documento) di tipo Strict;

Esito:

Per la realizzazione del sito è stata utilizzata la versione 1.1 dell'XHTML , con DTD di tipo strict.


Requisito 2 :

Non è consentito l'uso dei frame nella realizzazione di nuovi siti.

Esito:

Per la realizzazione del sito non sono stati usati frame, ma si è fatto ricorso all'uso di Fogli di stile CSS ( Cascading Style Sheets) versione 2.1 per ottenere lo stesso effetto grafico.


Requisito 3 :

Fornire una alternativa testuale equivalente per ogni oggetto non di testo presente in una pagina e garantire che quando il contenuto non testuale di un oggetto cambia dinamicamente vengano aggiornati anche i relativi contenuti equivalenti predisposti. L'alternativa testuale equivalente di un oggetto non testuale deve essere commisurata alla funzione esercitata dall'oggetto originale nello specifico contesto.

Esito:

Gli oggetti non testuali di tipo informativo e le immagini contenuti nelle pagine sono fornite di   un equivalente testuale.  


Requisito 4 :

Garantire che tutti gli elementi informativi e tutte le funzionalità siano disponibili anche in assenza del particolare colore utilizzato per presentarli nella pagina.

Esito:

I contenuti pubblicati   corrispondono al requisito.  


Requisito 5 :

Evitare oggetti e scritte lampeggianti o in movimento le cui frequenze di intermittenza possano provocare disturbi da epilessia fotosensibile o disturbi della concentrazione, ovvero possano causare il malfunzionamento delle tecnologie assistive utilizzate. Qualora esigenze informative richiedano comunque il loro utilizzo, avvisare l'utente del possibile rischio prima di presentarli e predisporre metodi che consentano di evitare tali elementi.

Esito:

I contenuti pubblicati    corrispondono al requisito, nel senso che non sono stati ultilizzati oggetti e scritte lampeggianti o in movimento e non saranno utilizzate.


Requisito 6:

Garantire che siano sempre distinguibili il contenuto informativo (foreground) e lo sfondo (background), ricorrendo a un sufficiente contrasto (nel caso del testo) o a differenti livelli sonori (in caso di parlato con sottofondo musicale). Evitare di presentare testi in forma di immagini; ove non sia possibile , ricorrere agli stessi criteri di distinguibilità indicati in precedenza.

Esito:

Il foglio di stile è stato valutato con il sistema di valutazione disponibile all'indirizzo: www.webaccessibile.org/css ed ha superato positivamente tale valutazione. Non sono presenti testi in forma di immagini.


Requisito 7:

Utilizzare mappe immagine sensibili di tipo lato client piuttosto che lato server, eccetto nel caso in cui le zone sensibili non possano essere definite con una delle forme geometriche predefinite indicate nella DTD adottata.

Esito:

I contenuti pubblicati non contengono mappe immagine.


Requisito 8:

In casi di utilizzo di mappe immagine lato server, fornire i collegamenti di testo alternativi necessari per poter ottenere tutte le informazioni o i servizi raggiungibili interagendo direttamente con la mappa.

Esito:

I contenuti pubblicati non contengono mappe immagine.


Requisito 9:

Per le tabelle dati usare gli elementi (marcatori) e gli attributi previsti dalla DTD adottata per descrivere i contenuti e identificare le intestazioni di righe e colonne.

Esito:

I contenuti pubblicati   risultano conformi. Il sistema di pubblicazione consente di identificare la tipologia di tabella obbligando l'operatore all'uso degli elementi e gli attributi richiesti nelle tabelle dati. Le tabelle generate automaticamente da Dreamweaver MX 2004 utilizzato per il contenimento di dati risultano conformi.  


Requisito 10:

Per le tabelle dati usare gli elementi (marcatori) e gli attributi previsti nella DTD adottata per associare le celle di dati e le celle di intestazione che hanno due o più livelli logici di intestazione di righe o colonne.

Esito:

I contenuti pubblicati risultano conformi. Il sistema di pubblicazione consente di identificare la tipologia di tabella obbligando l'operatore all'uso degli elementi e gli attributi richiesti nelle tabelle dati. Le tabelle generate automaticamente da Dreamweaver MX 2004 utilizzato per il contenimento di dati risultano conformi.


Requisito 11:

Usare i fogli di stile per controllare la presentazione dei contenuti e organizzare le pagine in modo che possano essere lette anche quando i fogli di stile siano disabilitati o non supportati.

Esito:

I contenuti pubblicati   risultano conformi. Il sistema di pubblicazione e la scelta della raccomandazione XHTML 1.0 consente l'uso esclusivo dei fogli di stile per l'impaginazione dei contenuti rendendo impossibile l'uso di elementi ed attributi deprecati.


Requisito 12:

La presentazione e i contenuti testuali di una pagina devono potersi adattare alle dimensioni della finestra del browser utilizzata dall'utente senza sovrapposizione degli oggetti presenti o perdita di informazioni tali da rendere incomprensibile il contenuto, anche in caso di ridimensionamento, ingrandimento o riduzione dell'area di visualizzazione o dei caratteri rispetto ai valori predefiniti di tali parametri.

Esito:

I contenuti pubblicati risultano conformi. Il layout grafico utilizzato consente un ridimensionamento ed una visibilità anche su dispositivi di tipo mobile.  


Requisito 13 :

In caso di utilizzo di tabelle a scopo di impaginazione ...omissis...

Esito:

I contenuti pubblicati non contengono tabelle di impaginazione.


Requisito 14:

Nei moduli (form), associare in maniera esplicita le etichette ai rispettivi controlli, posizionandole in modo che sia agevolata la compilazione dei campi da parte di   chi utilizza le tecnologie assistive.

Esito:

I contenuti pubblicati   risultano conformi.                


Requisito 15:

Garantire che   le pagine siano utilizzabili quando script, applet, o altri oggetti di programmazione sono disabilitati oppure non supportati ...omissis...

Esito:

I contenuti pubblicati non contengono script, applet o altri oggetti di programmazione.


Requisito 16:

Garantire che i gestori di eventi che attivano script, applet oppure altri oggetti di programmazione o che possiedono una propria specifica interfaccia, siano indipendenti da uno specifico dispositivo di input.

Esito:

I contenuti pubblicati   non contengono script, applet o altri oggetti di programmazione.


Requisito 17:

Garantire che le funzionalità e le informazioni veicolate per mezzo di oggetti di programmazione, oggetti che utilizzino tecnologie non definite da grammatiche formali pubblicate, script e applet siano direttamente accessibili.

Esito:

I contenuti pubblicati   non contengono script, applet o altri oggetti di programmazione.


Requisito 18:

Nel caso in cui   un filmato o una presentazione multimediale siano indispensabili per la completezza dell'informazione fornita o del servizio erogato, predisporre una alternativa testuale equivalente, sincronizzata in forma di sotto-titolazione o di descrizione vocale, oppure fornire un riassunto o una semplice etichetta per ciascun elemento video o multimediale, tenendo conto del livello di importanza e delle difficoltà di realizzazione nel caso di trasmissioni in tempo reale.

Esito:

I contenuti pubblicati alla data della presente valutazione non contengono contenuti multimediali.


Requisito 19:

Rendere chiara la destinazione di ciascun collegamento ipertestuale (link) con testi significativi anche se letti indipendentemente dal proprio contesto oppure associare ai collegamenti testi alternativi che possiedano analoghe caratteristiche esplicative, nonchè prevedere meccanismi che consentano di evitare la lettura ripetitiva di sequenze di collegamenti comuni a più pagine.

Esito:

I contenuti pubblicati risultano conformi. Dreamweaver MX 2004   utilizza degli appositi testi descrittivi come attributo title.


Requisito 20:

Nel caso che per la fruizione del servizio erogato in una pagina è previsto un intervallo di tempo predefinito entro il quale eseguire determinate azioni, è necessario avvisare esplicitamente l'utente, indicando il tempo massimo utile e fornendo eventuali alternative per fruire del servizio stesso.

Esito:

I contenuti pubblicati   non contengono tali caratteristiche.


Requisito 21:

I collegamenti presenti in una pagina devono essere selezionabili e attivabili tramite comandi da tastiera, tecnologia in emulazione di tastiera o tramite sistemi di puntamento diversi dal mouse.

Esito:

I contenuti pubblicati possono essere selezionati e attivabili in gran parte tramite comandi da tastiera o tramite sistemi di puntamento diversi dal mouse. Tali caratteristiche vanno sicuramente ulteriormente   verificate.


Requisito 22:

Per le pagine di siti esistenti che non possano rispettare i suelencati requisiti ( pagine non accessibili) , in sede di prima applicazione, fornire il collegamento a una pagina conforme a tali requisiti,recante informazioni e funzionalità equivalenti a quelle della pagina non accessibile ed aggionata con la stessa frequenza , evitando la creazione di pagine di solo testo. Il collegamento alla pagina conforme deve essere proposto in modo evidente all'inizio della pagina non accessibile.

Esito:

Rispettando i suddetti requisiti, il sito web non necessita di pagine alternative.


[torna su]